Dopo anni e anni a disegnare storie sui quaderni, sulle agende, a fumettare le riviste che circolavano in casa (tutta una vita, praticamente da quando ero bambina) beh, un bel dì mi decido. Prendo una delle tante storie fumettate e la spedisco a un concorso. Così, solo per vedere di nascosto l'effettoccheffà. Fu un bell'effetto, infondo, anche se non avevo considerato il limite di età che avevano fissato per partecipare  :-) 1995, expo comics Non vinsi nessun premio, dunque. Però fu incoraggiante lo stesso. Ho continuato a scrivere e disegnare fumetti. E anche se non è mai diventato il mio lavoro, continuo a divertirmi.